Cosa vedere a Bangkok, capitale della Thailandia

da 11 Giu, 2024Asia, Thailandia0 commenti

Un Viaggio Per Due

5
5
Cosa vedere a Bangkok, capitale della Thailandia

Categorie:

Se ti stai chiedendo cosa vedere a Bangkok, sei nel posto giusto.  
Benvenutə nella nostra guida pratica sulla capitale thailandese, una città che combina modernità e tradizione in un mix irresistibile. In questo articolo, ti porteremo alla scoperta dei principali punti di interesse di Bangkok, dai templi storici come Wat Pho e Wat Arun, ai vivaci mercati galleggianti e ferroviari. Ti daremo consigli su dove soggiornare, esploreremo insieme i quartieri più interessanti e ti suggeriremo deliziose esperienze culinarie.

Insomma, preparati a immergerti in un viaggio emozionante, ricco di sapori autentici, tradizioni millenarie e panorami mozzafiato.  
Prontə a partire? Bangkok ti aspetta!

UnViaggioPerDue: Uno skyline di Bangkok al tramonto presenta molti edifici alti e un fiume in primo piano. Il cielo è carico di nuvole, illuminato dai colori pastello del tramonto.

Bangkok: una metropoli affascinante

Passeggiare per le strade di Bangkok significa immergersi in una sinfonia di suoni, colori e profumi. La città offre un’infinità di esperienze: dalle imponenti strutture del Grande Palazzo Reale ai tranquilli giardini dei templi buddisti, fino ai pittoreschi mercati galleggianti. La cultura thailandese, con le sue tradizioni millenarie, è palpabile in ogni angolo della città, rendendo ogni visita un viaggio emozionante e indimenticabile.  

La varietà culinaria è un altro punto forte di Bangkok. La capitale thailandese è un paradiso per chi, come noi, ama il buon cibo: dal cibo di strada ai ristoranti gourmet premiati con stelle Michelin, la cucina locale è un’avventura sensoriale che permette di scoprire i sapori autentici che non potranno che conquistarti.  

Bangkok è anche un hub di creatività e innovazione. I suoi quartieri alla moda ospitano gallerie d’arte contemporanea, caffetterie di design e boutique di stilisti emergenti, offrendo un assaggio dell’energia dinamica che permea la città. Ogni visita a Bangkok è un’opportunità per esplorare nuovi percorsi, scoprire tesori nascosti e vivere l’emozione di una città che non dorme mai. Con la sua straordinaria combinazione di cultura, modernità e tradizione, Bangkok è una città che cattura il cuore di ogni persona che decide di esplorarla.

UnViaggioPerDue: Daniele e Flavia, tenendosi per mano, passeggiano attraverso un complesso di templi con edifici decorati in oro all'interno del Palazzo Reale di Bangkok. Sullo sfondo in una giornata soleggiata.

Il Palazzo Reale a Bangkok: un tesoro nazionale

Il Palazzo Reale di Bangkok è senza dubbio uno dei gioielli più preziosi della città, un luogo che racchiude secoli di storia e cultura. Costruito nel 1782, il palazzo reale è stato la residenza ufficiale dei re della Thailandia per oltre 150 anni. Questo complesso monumentale non è solo un simbolo di potere e maestosità, ma anche un esempio straordinario di architettura tradizionale thailandese. Situato nel cuore della città, il palazzo è un must per chiunque si chieda cosa vedere a Bangkok.  

Una delle prime cose che colpisce è la varietà e la ricchezza delle strutture all’interno del complesso. Il Wat Phra Kaew, conosciuto anche come il Tempio del Buddha di Smeraldo, è uno dei templi più sacri del paese e ospita una statua del Buddha scolpita in un singolo blocco di giada. La Sala del Trono Chakri Maha Prasat, con la sua architettura che fonde elementi thailandesi e vittoriani, è un altro punto di grande interesse. Ogni edificio e ogni giardino all’interno del palazzo offre una finestra sulla storia e sulla cultura thailandese, rendendo la visita un’esperienza affascinante e istruttiva.  

Visitare il Palazzo Reale richiede una certa preparazione. È importante vestirsi in maniera da rispettare le tradizioni locali: pantaloni lunghi e spalle coperte sono obbligatori. Non dimenticare di portare una bottiglia d’acqua e una protezione solare. I biglietti possono essere acquistati direttamente all’ingresso oppure online per evitare code.

Un consiglio pratico per rendere la visita ancora più piacevole è quello di affidarsi a una guida. Molte guide locali offrono tour dettagliati che ti permetteranno di comprendere meglio la storia e l’architettura del palazzo. Inoltre, se hai tempo, ti consigliamo di prenderti un momento per esplorare i giardini circostanti e le numerose gallerie d’arte che ospitano collezioni di arte tradizionale e contemporanea.

UnViaggioPerDue: Una grande statua dorata del Buddha sdraiato è esposta all'interno del tempio Wat Pho riccamente decorato, con intricati motivi sulle pareti e sulle colonne.

Wat Pho: il Tempio del Buddha Sdraiato

Wat Pho è uno dei templi più emblematici di Bangkok. Questo straordinario complesso è famoso per ospitare il maestoso Buddha Sdraiato, una statua imponente lunga 46 metri e alta 15, ricoperta d’oro e dai dettagli intricati che rappresentano l’ultimo passaggio del Buddha verso il Nirvana. La bellezza del Buddha Sdraiato è sorprendente: i suoi piedi, decorati con madreperla, presentano 108 simboli sacri che non potranno che lasciarti senza parole. 

Oltre al Buddha Sdraiato, Wat Pho è noto anche come la culla del massaggio tradizionale thailandese. Infatti, all’interno del complesso si trova una scuola di massaggio dove è possibile prenotare un trattamento rilassante o partecipare a corsi per imparare le tecniche di questo antico rituale di benessere. Inoltre, passeggiando per i suoi giardini, si possono ammirare oltre mille statue di Buddha, ognuna unica nel suo genere, e una collezione di antiche iscrizioni e murales che raccontano storie affascinanti del passato thailandese.  

Wat Pho è situato nel cuore di Bangkok, vicino al Grande Palazzo Reale, il che lo rende facilmente accessibile. Consigliamo di visitarlo al mattino presto per evitare la folla e godersi la tranquillità del luogo. Anche qui indossare abbigliamento adeguato è essenziale: spalle e ginocchia devono essere sempre coperte.

UnViaggioPerDue: Daniele e Flavia sono seduti fianco a fianco, sorridendo di fronte alla struttura del tempio riccamente decorata di Wat Arun - il Tempio dell'Alba - con un cielo luminoso sullo sfondo.

Wat Arun: il Tempio dell’Alba

Wat Arun, conosciuto anche come Tempio dell’Alba, è uno dei simboli più iconici di Bangkok. Situato sulla riva occidentale del fiume Chao Phraya, questo tempio ti lascerà a bocca aperta. Costruito durante il periodo di Ayutthaya e successivamente ampliato dal re Rama II, Wat Arun è un capolavoro di architettura che riflette l’arte e la cultura thailandese.  

Una delle caratteristiche più impressionanti di Wat Arun è la sua torre centrale, chiamata prang, alta oltre 70 metri. Questa struttura è decorata con milioni di pezzi di porcellana cinese colorata, che scintillano alla luce del sole e creano un effetto visivo straordinario. La salita alla cima del prang offre una vista panoramica mozzafiato su Bangkok e sul fiume Chao Phraya.

La visita a Wat Arun è particolarmente suggestiva all’alba e al tramonto, quando la luce del sole illumina il tempio, creando un’atmosfera magica e romantica. Consigliamo di arrivare presto al mattino per evitare la folla e godere della tranquillità del luogo.  

All’interno del complesso di Wat Arun, troverai anche numerosi padiglioni e statue di Buddha che meritano di essere esplorati. Ogni angolo del tempio racconta una storia e offre uno sguardo affascinante sulla spiritualità e la tradizione thailandese.

UnViaggioPerDue: Diversi venditori vendono merci da barche con ombrelli colorati su un vivace fiume al mercato galleggiante di Damnoen. Le persone fanno acquisti e interagiscono nelle vicinanze.

Mercato Galleggiante di Bangkok: un’esperienza unica

Visitare il mercato galleggiante significa immergersi in un’atmosfera vibrante e pittoresca, dove le barche cariche di prodotti tipici si muovono lentamente lungo i canali. Questo luogo è un vero e proprio spettacolo per i sensi, con i colori vivaci della frutta e della verdura fresca, i profumi invitanti dei piatti cucinati al momento e i suoni animati dei venditori che invitano i visitatori a scoprire le loro merci.  

Tra i prodotti tipici che si possono trovare al mercato galleggiante spiccano i frutti tropicali come il mango, la papaya e il durian, oltre a una vasta gamma di spezie, erbe aromatiche e fiori esotici. Non mancano le bancarelle di cibo di strada, dove è possibile gustare piatti tradizionali thailandesi come il Pad Thai e il Khao Pad (riso fritto).  

Per raggiungere il mercato galleggiante di Bangkok, è possibile prendere un taxi o un uber fino a uno dei moli da cui partono le barche dirette al mercato, o partecipare a una visita guidata. Tra i mercati galleggianti più famosi ci sono Damnoen Saduak, Amphawa e Taling Chan. Ogni mercato ha il suo carattere distintivo e vale la pena visitarne più di uno per vivere appieno questa esperienza. Consigliamo di arrivare presto al mattino per evitare la folla e godere della tranquillità delle prime ore del giorno.  

Una volta arrivatə, preparati a contrattare con i venditori: è una pratica comune e parte integrante dell’esperienza di shopping nei mercati thailandesi. Considera che questi mercati galleggianti, pur cercando di rispecchiare le vecchie tradizioni thailandesi, esistono oggi soprattutto per il turismo e che quindi i prezzi sono sensibilmente più alti rispetto al “normale”. Non dimenticare di portare contanti, poiché la maggior parte dei venditori non accetta carte di credito.
Infine, indossa abbigliamento leggero e comodo e non dimenticare una protezione solare e un cappello per proteggerti dal sole. 

UnViaggioPerDue: Un treno attraversa la stretta strada del mercato ferroviario di Maeklong, fiancheggiata da bancarelle e tessuti colorati, con persone che scattano foto e vendono merci nelle vicinanze.

Railway Market: il Mercato sul Binario

Se sei in cerca di un’esperienza davvero unica , il Railway Market di Maeklong è una tappa imperdibile (da combinare magari con la visita ai mercati galleggianti). Questo mercato, noto anche come il “mercato sul binario“, è famoso per la sua particolarità: le bancarelle sono disposte proprio sui binari della ferrovia.  
Negli orari di passaggio del treno, la scena è abbastanza surreale: mentre cammini tra le bancarelle, puoi acquistare frutta fresca, verdure, spezie e prodotti locali. Ma all’improvviso fischio del treno, in pochi secondi puoi vedere i venditori raccogliere i loro ombrelloni e spostare i loro prodotti, lasciando il passaggio libero. Puoi guardare il treno passare insieme a uno dei venditori oppure in uno dei bar con i tavoli a bordo binario (magari con un drink rinfrescante).
E una volta passato il treno, tutto torna alla normalità.
 

Per raggiungere il Railway Market di Bangkok, vi consigliamo di prendere un treno dalla stazione di Wongwian Yai fino a Maeklong, oppure optare per un tour organizzato che include il trasporto. Il mercato è aperto tutti i giorni, ma il momento migliore per visitarlo è al mattino presto, quando è meno affollato e le temperature sono più miti. E mi raccomando, controlla gli orari dei treni in anticipo per non perdere l’emozione di veder passare il treno a pochi centimetri da te.

UnViaggioPerDue: Antichi muri di mattoni e stupa di Ayutthaya parzialmente oscurati da alberi spogli in un sito storico, con un cielo limpido sullo sfondo.

Gita ad Ayutthaya: un viaggio nel tempo

Camminare nelle rovine di Ayutthaya è un vero e proprio viaggio nel tempo. Fondata nel 1350, Ayutthaya è stata la capitale del Regno del Siam per oltre quattro secoli e oggi questo Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO offre un panorama mozzafiato di templi, statue e rovine che testimoniano la grandezza di un’epoca passata.

Per organizzare al meglio la tua gita di un giorno, ti consigliamo di partire presto da Bangkok. La città di Ayutthaya si trova a circa 80 chilometri a nord della capitale ed è facilmente raggiungibile in treno, autobus o con un tour organizzato. Una volta arrivatə potrai noleggiare una bicicletta o un tuk-tuk per esplorare comodamente le principali attrazioni. Tra i siti imperdibili ci sono sicuramente il Wat Mahathat, famoso per la testa del Buddha incastonata nelle radici di un albero, e il Wat Phra Si Sanphet, con le sue tre imponenti chedi (edifici che richiamano la forma di una campana).  

Non dimenticare di visitare il Wat Chaiwatthanaram, situato sulle rive del fiume Chao Phraya. Questo tempio, con la sua struttura centrale alta 35 metri e circondata da chedi minori, offre una vista spettacolare soprattutto al tramonto. Il Wat Ratchaburana, invece, è famoso per il suo prang centrale e le sue intricate decorazioni. Qui è possibile scendere nelle camere sotterranee dove sono conservati affreschi antichi e tesori nascosti.

UnViaggioPerDue: Moderno ponte pedonale illuminato dal design curvo su Sliom Road, una strada trafficata di Bangkok, strisce di luci dei veicoli catturate con una lunga esposizione e alti edifici sullo sfondo di notte.

I Quartieri di Bangkok: dove soggiornare

Quando si pianifica un viaggio a Bangkok, scegliere il quartiere giusto in cui soggiornare può fare la differenza per vivere un’esperienza indimenticabile. La capitale thailandese offre una vasta gamma di opzioni, ognuna con il proprio carattere distintivo, adatta a diverse esigenze e budget. Ecco una guida ai principali quartieri di Bangkok e alcuni consigli su dove alloggiare per rendere il tuo soggiorno perfetto.  

Sukhumvit è uno dei quartieri più popolari e cosmopoliti di Bangkok. Qui ci sono una vasta scelta di hotel di lusso, ristoranti gourmet e centri commerciali moderni. È perfetto per chi ama la vita notturna e lo shopping. Troverai attrazioni come il Museo Erawan e il Parco Benjasiri ed esplorare il resto della città sarà davvero facile grazie alle stazioni dello Skytrain (BTS). 

Silom è il cuore finanziario di Bangkok, ma di notte si trasforma in una delle zone più vivaci della città. È il luogo ideale per chi vuole combinare affari e piacere. Qui troverai hotel di fascia alta e una varietà di ristoranti e bar. Patpong, il famoso mercato notturno, è una tappa obbligata per chi ama lo shopping e la vita notturna.  

Khao San Road è il paradiso dei backpacker (di chi viaggia con budget ristretto “zaino in spalla”). Questo quartiere è rinomato per la sua atmosfera vivace e i suoi alloggi economici. È il punto di partenza ideale per esplorare i templi storici e i mercati tradizionali. Se sei alla ricerca di autenticità e vuoi immergerti nella cultura locale, Khao San Road è il posto giusto per te.  

Riverside offre un’atmosfera più tranquilla e romantica. Soggiornare lungo il fiume Chao Phraya permette di godere di viste spettacolari e di un’atmosfera rilassata. Qui troverai hotel di lusso e boutique hotel che offrono crociere sul fiume e cene al tramonto. È il quartiere perfetto per chi cerca un’esperienza più raffinata e romantica.  

Chinatown è un quartiere vibrante e pieno di vita, ideale per chi ama il buon cibo. Qui puoi gustare alcune delle migliori specialità culinarie di Bangkok nei numerosi ristoranti e bancarelle di street food. Le strade sono sempre animate e il mercato di Sampeng Lane è un ottimo posto per fare shopping.  

Ari è il quartiere hipster di Bangkok, caratterizzato da caffè alla moda, ristoranti di design e boutique di stilisti emergenti. È perfetto per chi cerca un’esperienza più alternativa e alla moda. Ari è anche ben collegato con il resto della città grazie alla linea BTS.  

In sintesi, Bangkok offre una varietà di quartieri che possono soddisfare ogni richiesta. Che tu sia alla ricerca di lusso, cultura, vita notturna o autenticità la capitale thailandese ha il posto adatto per tuttз.

UnViaggioPerDue: Una persona con un grembiule blu sta cucinando cibo di strada thailandese in un grande mercato all'aperto, mescolando una pentola su un fornello.

 La Cucina Thailandese: un viaggio di sapori

La cucina thailandese è sicuramente una delle più amate al mondo e Bangkok è la città ideale se anche tu, come noi, ami il buon cibo: dal cibo di strada ai ristoranti gourmet, Bangkok è il luogo ideale per intraprendere un viaggio tra i sapori indimenticabile.

Uno dei piatti più iconici da provare è senza dubbio il Pad Thai, un delizioso mix di noodles di riso saltati in padella con gamberetti, tofu, germogli di soia e arachidi. Per trovare una delle versioni più autentiche, ti consigliamo i mercati notturni come il mercato di Rot Fai, dove le bancarelle di street food ti accoglieranno con una miriade di profumi e colori. Un’altra specialità imperdibile è il Som Tum, una fresca e piccante insalata di papaya verde, perfetta per rinfrescarsi durante le giornate calde.  

Non dimenticare di provare anche la Tom Yum, una zuppa dal sapore intenso e piccante, arricchita con gamberi, funghi e una combinazione di erbe aromatiche come citronella e foglie di kaffir lime.  

Se ami i dolci, non puoi perderti lo Sticky Rice al mango, un dessert a base di riso glutinoso dolce servito con fette di mango maturo e un po’ di latte di cocco. Questo piatto è un vero e proprio comfort food e lo puoi trovare in molte bancarelle di strada e nei ristoranti della città. Se ti senti coraggiosə puoi provare il Durian, il frutto esotico noto per il suo odore pungente, ma dal sapore sorprendentemente dolce e cremoso (a noi personalmente non fa impazzire, ma non si può andare in Thailandia senza provarlo almeno una volta!).  

Bangkok è anche il luogo ideale per partecipare a corsi di cucina thailandese. Molte scuole offrono lezioni pratiche dove imparare a preparare i piatti tipici direttamente dagli chef locali. Queste esperienze culinarie sono un ottimo modo per immergersi nella cultura thailandese e portare a casa un pezzo della sua tradizione gastronomica.

UnViaggioPerDue: Una vecchia panchina verde logora in un parco con un drago di comodo appoggiato sotto di essa su un terreno parzialmente coperto di mattoni rotti e foglie.

Bangkok Insolita: luoghi meno conosciuti da scoprire

Se sei alla ricerca di esperienze uniche, Bangkok nasconde una miriade di luoghi meno conosciuti che offrono un’opportunità straordinaria per scoprire il cuore autentico della città. Iniziamo con il Museo della Casa di Jim Thompson, un’oasi di pace e cultura nel caos urbano. Questo museo, ospitato nella tradizionale casa thailandese in teak dell’imprenditore americano Jim Thompson, offre una collezione affascinante di arte e manufatti asiatici raccolti durante la sua vita.  

Un’altra tappa imperdibile è il Mercato degli Amuleti, un luogo affascinante dove puoi curiosare tra bancarelle che vendono amuleti, talismani e oggetti religiosi. Qui, gli abitanti locali cercano protezione e fortuna attraverso questi piccoli oggetti carichi di significato. Passeggiando tra le bancarelle, avrai l’opportunità di interagire con i venditori e scoprire storie e tradizioni locali.  

Per un’esperienza davvero insolita, ti consigliamo di visitare il Parco Rot Fai, un ex deposito ferroviario trasformato in un parco pubblico. Questo luogo è perfetto per una giornata di relax, con ampi spazi verdi, piste ciclabili e un mercatino delle pulci dove puoi trovare oggetti vintage e curiosità. È il posto ideale per sfuggire alla frenesia della città e godersi un po’ di tranquillità.  

Se ami l’arte contemporanea, non puoi perderti MOCA Bangkok, il Museo di Arte Contemporanea. Questo museo, ancora poco conosciuto dai turisti, ospita una collezione impressionante di opere d’arte thailandese moderne e contemporanee. È un vero gioiello per appassionatз d’arte e offre una prospettiva unica sulla creatività thailandese.  

Infine, per un’esperienza sensoriale unica, dirigiti al Mercato dei Fiori di Pak Khlong Talat, il più grande mercato dei fiori di Bangkok. Aperto 24 ore su 24, questo mercato è un tripudio di colori e profumi, con una vasta gamma di fiori freschi, piante e decorazioni floreali. È un luogo magico, soprattutto di notte, quando i fiori appena arrivati vengono scaricati e sistemati nelle bancarelle.

UnViaggioPerDue: Flavia con un abito floreale bianco e un cappello da sole posa accanto a una grande arte topiaria a forma di elefante, all'interno di un lussureggiante giardino della Thailandia.

Consigli pratici per visitare Bangkok

Organizzare un viaggio a Bangkok richiede alcuni accorgimenti pratici per garantire un soggiorno piacevole e sicuro. Prima di tutto, è fondamentale informarsi sul clima: Bangkok ha un clima tropicale, con temperature elevate tutto l’anno e una stagione delle piogge che va da maggio a ottobre. Pertanto, consigliamo di portare abbigliamento leggero e traspirante, insieme a un impermeabile o un ombrello. Non dimenticare la protezione solare e un cappello per proteggerti dal sole intenso.  

Per quanto riguarda i trasporti, Bangkok offre diverse opzioni efficienti e convenienti. Lo Skytrain (BTS) e la metropolitana (MRT) sono i mezzi di trasporto più rapidi per muoversi in città, evitando il traffico congestionato. I tuk-tuk, sebbene pittoreschi, sono più costosi e meno affidabili. Uber è sicuramente una delle soluzioni migliori per andare dove i mezzi pubblici non arrivano. I taxi sono un’alternativa comoda, ma assicurati che il tassista utilizzi il tassametro o concorda il prezzo prima di partire. Per un’esperienza autentica, ti consigliamo di provare anche i battelli sul fiume Chao Phraya, che offrono una vista unica della città.  

La sicurezza è un altro aspetto da considerare. Bangkok è generalmente sicura, ma è sempre bene adottare alcune precauzioni: evita di portare oggetti di valore in vista e tieni sempre d’occhio i vostri effetti personali, soprattutto nei luoghi affollati come mercati e stazioni. 
Attenzione ai truffatori, specialmente nei pressi delle attrazioni turistiche: diffida di chi offre servizi o prodotti a prezzi incredibilmente bassi.  

Per quanto riguarda la comunicazione, molti thailandesi parlano inglese, ma imparare qualche parola di base in thailandese può essere utile e apprezzato.  

In conclusione, Bangkok è una città affascinante con molto da offrire. Pianificando attentamente il tuo viaggio e seguendo questi consigli pratici, potrei godere appieno delle meraviglie che questa metropoli ha in serbo per te. 
Buon viaggio! 

Leggi gli altri articoli sul

UnViaggioPerDue: Un'immagine sfocata dello schermo di un iPhone con la parola "gaganese" sopra, correlata a un'app per imparare il giapponese.
Feb 21 2024

Imparare il giapponese in modo facile?

Stai pianificando un’avventura in Giappone e ti preoccupa la barriera linguistica? Non sei solo! Molti viaggiatori si trovano di fronte alla sfida di comunicare...
UnViaggioPerDue: Una donna seduta in una vasca termale in un ryokan in Giappone.
Feb 21 2024

Dove dormire in Giappone: un viaggio tra storia e modernità

Scopri dove dormire in Giappone, un’avventura che ti porterà tra storia e modernità attraverso ryokan tradizionali, affascinanti capsule hotel e molto altro. Dai...
UnViaggioPerDue: Una donna è in piedi in una strada a Tokyo, in Giappone.
Feb 05 2024

Quanto costa un viaggio in Giappone?

Esplorare il Giappone è un’esperienza senza eguali, e con una pianificazione oculata, può adattarsi a qualsiasi budget. Dalle notti in capsule hotel per i più...
UnViaggioPerDue: Una pagoda giapponese su una collina che domina la città di Kyoto in autunno.
Feb 04 2024

Quando andare in Giappone

Scopri la bellezza e il fascino del Giappone durante tutte le stagioni. Dalle vivaci energie dei festival estivi all’incantevole fogliame autunnale e ai magici...
Feb 04 2024

Giappone

Il Giappone è una terra di contrasti estremi e armonie inaspettate, di tradizioni millenarie e progresso avveniristico. Dai templi silenziosi avvolti nel muschio agli...